Women_Hormones_health-1Che si tratti di minore energia, aumento di peso, irritabilità, diminuzione del desiderio sessuale o altri sintomi, quando molte donne si avvicinano ai 40 anni o più, riferiscono di sentirsi “diverse”. Mentre molte donne si affrettano a dare la colpa agli ormoni per le differenze che iniziano a sperimentare, è importante sapere che gli ormoni non sono sempre il catalizzatore di questi cambiamenti. Nella nostra esperienza, la maggior parte delle donne che riportano questi problemi sono in realtà affetti da stress e scelte legate allo stile di vita, piuttosto che da cambiamenti ormonali.

A Moreland OB-GYN, il nostro team di ostetrici/ginecologi ha l’esperienza per aiutarvi a identificare le vere cause del perché vi sentite diversi, guidarvi attraverso la perimenopausa e le fasi della menopausa, e assicurarvi di mettere il vostro miglior piede in avanti in termini di salute generale. Ma prima, diamo un’occhiata ai principali ormoni al lavoro nel corpo di una donna.

Il come e il perché degli ormoni delle donne:

Ovviamente, gli ormoni sessuali femminili – estrogeni e progesterone – hanno l’effetto più significativo sulla salute di una donna, dalle mestruazioni alla gravidanza alla menopausa e altro. Ma il tuo corpo produce e utilizza una varietà di altri ormoni che influenzano altri aspetti della tua salute – dal livello di energia, il peso, l’umore e altro ancora.

Ecco uno sguardo più da vicino ai principali ormoni all’interno del corpo di una donna, come funzionano e cosa succede quando hai troppo poco o troppo di ciascuno.

Estrogeni

Secondo l’Hormone Health Network, gli estrogeni sono responsabili dei cambiamenti fisici che trasformano una ragazza in una donna durante la pubertà, incluso l’ingrandimento del seno, la crescita dei peli pubici e ascellari e l’inizio dei cicli mestruali. A parte l’ovvia importanza degli estrogeni per la procreazione, aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo, contribuisce a proteggere la salute delle ossa e influenza il cervello (compreso l’umore), il cuore, la pelle e altri tessuti in tutto il corpo.

La fonte primaria di estrogeni nelle donne sono le ovaie, che producono le uova della donna. Tuttavia, le ghiandole surrenali, che si trovano nella parte superiore di ogni rene, producono anche piccole quantità di estrogeni, insieme ai tessuti grassi. Gli estrogeni si muovono in tutto il corpo nel flusso sanguigno e agiscono in tutto il corpo. I livelli di estrogeni cambiano durante il mese, e sono più alti a metà del ciclo mestruale e più bassi durante le mestruazioni. In menopausa, i livelli di estrogeni diminuiscono.

Le donne con bassi livelli di estrogeni, a causa della menopausa o della rimozione chirurgica delle ovaie possono sperimentare uno o più dei seguenti sintomi:

  • Mestruazioni meno frequenti o che si interrompono del tutto
  • Flash caldi e/o sudorazioni notturne
  • Difficoltà ad addormentarsi o a rimanere addormentate
  • Secchezza e assottigliamento della vagina
  • Riduzione del desiderio sessuale
  • Sbalzi d’umore
  • Pelle secca

Le donne con troppi estrogeni possono avere uno o più dei seguenti sintomi:

  • Aumento di peso, in particolare nella zona centrale (vita, fianchi e cosce)
  • Problemi mestruali, come sanguinamento leggero o pesante
  • Peggioramento della sindrome premestruale (PMS)
  • Seno fibrocistico (noduli al seno non cancerosi)
  • Fibromi uterini (tumori nontumori non cancerosi nell’utero)
  • Fatica
  • Perdita del desiderio sessuale
  • Sentirsi depressi o ansiosi

Progesterone

Come ormone steroideo secreto dal corpo luteo, una ghiandola endocrina temporanea che le donne producono dopo l’ovulazione, il progesterone prepara l’endometrio (il rivestimento dell’utero) alla possibilità di una gravidanza dopo l’ovulazione. Il progesterone lavora per incoraggiare il rivestimento ad accettare un uovo fecondato mentre proibisce le contrazioni muscolari uterine non dolorose che possono causare il rifiuto dell’uovo da parte del corpo. Se una donna non rimane incinta, il corpo luteo si rompe e i livelli di progesterone diminuiscono nel corpo, causando alla donna le mestruazioni. In caso di gravidanza, il progesterone continua a stimolare i vasi sanguigni nell’endometrio che nutriranno e sosterranno il bambino in crescita.

Le donne che hanno bassi livelli di progesterone spesso hanno cicli mestruali anormali o lottano per concepire, perché la mancanza di progesterone non fornisce l’ambiente adatto alla crescita di un uovo fecondato. Le donne con bassi livelli di progesterone che riescono a rimanere incinte sono a maggior rischio di aborto o di parto pretermine, poiché il progesterone aiuta a mantenere la gravidanza.

Le donne che soffrono di progesterone basso possono avere sanguinamenti uterini anormali, periodi irregolari o mancati, spotting e dolore addominale durante la gravidanza e aborti frequenti. Tuttavia, bassi livelli di progesterone possono anche creare livelli di estrogeni più alti, che possono contribuire ai seguenti sintomi:

  • Riduzione del desiderio sessuale
  • Aumento di peso supplementare
  • Problemi alla cistifellea

Scopri di più ora sulla salute preventiva delle donne.

Testosterone

Come il principale ormone sessuale presente negli uomini, il testosterone gioca un ruolo importante anche nel corpo della donna. Quantità relativamente piccole di testosterone sono prodotte nelle ovaie e nelle ghiandole surrenali e rilasciate nel flusso sanguigno, dove contribuisce al desiderio sessuale, alla densità ossea e alla forza muscolare di una donna.

Le donne che producono troppo testosterone possono sperimentare:

  • Mestruazioni irregolari o assenti
  • Più peli sul corpo della donna media
  • Capigliatura maschilemaschile o calvizie frontale
  • Acne
  • Massa muscolare aumentata
  • Voce più bassa

Le donne con alti livelli di testosterone possono lottare con l’infertilità e comunemente soffrono di sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), una condizione endocrina che a volte si riscontra nelle donne in età fertile che hanno difficoltà a rimanere incinte. Come le loro controparti ad alto livello di testosterone, le donne con PCOS hanno sintomi simili, che includono:

  • Obesità
  • Un corpo a forma di mela
  • Peli eccessivi o diradati
  • Acne
  • Irregolarità mestruale
  • Resistenza all’insulina
  • Intolleranza ai carboidrati – una condizione che ti rende incline ad aumentare di peso
  • Bassi livelli di colesterolo “buono”, alti livelli di colesterolo “cattivo”
  • Trigliceridi elevati
  • Pressione alta

Quando le donne vanno in menopausa e le ovaie smettono di produrre estrogeni e progesterone, anche i livelli di testosterone scendono, sebbene non così rapidamente. Per la maggior parte delle donne, l’effetto collaterale comune è una riduzione della libido, che spesso può essere rimediata attraverso la somministrazione di testosterone supplementare.

Ormone tiroideo

La tiroide, una ghiandola a forma di farfalla che si trova in basso nella parte anteriore del collo, secerne diversi ormoni. Se la tua tiroide non produce abbastanza ormone stimolante la tiroide (TSH), puoi avere una condizione chiamata ipotiroidismo, o una tiroide poco attiva.

Secondo la Mayo Clinic, le donne, specialmente quelle sopra i 60 anni, hanno maggiori probabilità di avere l’ipotiroidismo, che sconvolge il normale equilibrio delle reazioni chimiche nel corpo. Mentre raramente causa sintomi nelle fasi iniziali, l’ipotiroidismo non trattato può causare una serie di problemi di salute, come l’obesità, dolori articolari, infertilità e malattie cardiache.

Potresti avere l’ipotiroidismo se sperimenti:

  • Affaticamento
  • Aumentata sensibilità al freddo
  • Costipazione
  • Pelle secca
  • Aumento di peso
  • Faccia gonfia
  • Rumore
  • Febbrezza muscolare
  • Livello elevato di colesterolo nel sangue
  • Dolori muscolari, tenerezza e rigidità
  • Dolore, rigidità o gonfiore alle articolazioni
  • Mestruazioni più pesanti del normale o irregolari
  • Riduzione dei capelli
  • Basso ritmo cardiaco
  • Depressione
  • Memoria compromessa

La buona notizia è che il tuo medico può condurre semplici esami del sangue per valutare i livelli di questi ormoni nel tuo sistema e prescrivere integratori o terapie per trattare e controllare la maggior parte degli squilibri ormonali.

Trasmettiti una lista di controllo gratuita per la salute, ora!

I miei livelli ormonali sono normali. Ora cosa?

Come puoi vedere, gli squilibri ormonali sono spesso i colpevoli di molti dei sintomi che le donne a 40 anni o più sostengono di farle sentire “diverse”, ma se il tuo medico ha condotto gli esami del sangue e non hai uno squilibrio ormonale, ti consigliamo di dare un’occhiata ai seguenti fattori della tua salute generale:

  • Sonno – Sappiamo tutti quanto sia importante il sonno per la tua salute, quindi assicurati di dormire abbastanza. Gli studi suggeriscono che la maggior parte degli adulti ha bisogno di circa 7-9 ore di sonno ogni notte, e non riposare abbastanza contribuisce a una miriade di problemi emotivi e fisici, tra cui la regolazione dell’umore, la memoria, la vigilanza, il diabete, l’obesità e altro ancora.
  • Dieta – Mangiare una dieta equilibrata che include frutta e verdura fresca, cereali integrali, proteine magre e bere molta acqua è essenziale per dare al tuo corpo il carburante di cui ha bisogno per apparire e sentirsi al meglio.
  • Esercizio fisico – I benefici dell’attività fisica regolare sono numerosi: abbassare la pressione sanguigna e il colesterolo, ridurre il rischio di sviluppare malattie cardiache, prevenire il diabete, controllare il peso, migliorare l’umore, stimolare le funzioni cerebrali, ridurre l’ansia e la depressione e costruire e mantenere sani ossa, muscoli e articolazioni.
  • Vedi il tuo medico – Programmare visite regolari con il tuo medico può aiutare a prevenire problemi di salute prima che inizino, ma può anche aiutare a rilevare eventuali problemi in anticipo, quando le possibilità di trattamento e cura sono migliori. Quanto spesso dovresti visitare il tuo medico dipende dalla tua età, salute generale, storia familiare e stile di vita, quindi se attualmente non hai un medico, o non lo vedi da un po’ di tempo, è il momento di chiamare il tuo medico!

Cos’è la salute preventiva? Scopri di più ora e vedi come ti può aiutare!

Capiamo quanto possa essere facile e allettante per le donne incolpare i loro ormoni per non sentirsi come quando erano nei loro 20 e primi 30 anni. E sappiamo anche che valutare la propria salute generale e apportare modifiche alla propria routine per dormire abbastanza, mangiare una dieta sana ed esercitare regolarmente, richiede molto tempo e impegno. Ecco perché siamo qui per aiutare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.