Ci sono molte cause di dolore ai reni. È importante capire la ragione del tuo disagio nel caso sia un segno di qualcosa di serio. Continua a leggere per saperne di più su queste condizioni e su come trattarle.

Malattia del fegato

La malattia del fegato ti rende suscettibile al dolore o al malessere dopo aver bevuto alcol. Questo è particolarmente probabile se il tuo fegato è compromesso a causa dell’alcolismo. La malattia può anche influenzare il flusso di sangue ai reni e renderli meno efficaci nel filtrare il sangue.

Per trattare la malattia del fegato, ti può essere consigliato di smettere di bere alcol, perdere peso e seguire una dieta nutrizionale. Alcuni casi possono richiedere farmaci o interventi chirurgici. Un trapianto di fegato può essere necessario in caso di insufficienza epatica.

I calcoli renali

I calcoli renali possono formarsi a causa della disidratazione indotta dall’alcol. Bere alcol se si hanno già calcoli renali può farli muovere rapidamente. Questo può contribuire e aumentare il dolore ai reni.

Potresti essere in grado di trattare piccoli calcoli renali aumentando l’assunzione di acqua, prendendo farmaci o usando rimedi casalinghi.

Infezione renale

Un’infezione renale è un tipo di infezione del tratto urinario (UTI) che inizia nell’uretra o nella vescica e si sposta in uno o entrambi i reni. I sintomi e la gravità di una UTI possono peggiorare dopo aver bevuto alcolici.

Bere molta acqua e consultare subito un medico. Puoi usare calore o antidolorifici per ridurre il disagio. Di solito ti verranno prescritti degli antibiotici. Infezioni renali gravi o ricorrenti possono richiedere un ricovero o un intervento chirurgico.

Deidratazione

L’alcol ha proprietà diuretiche che ti inducono a urinare di più. Questo porta alla disidratazione, specialmente quando si beve alcol in eccesso.

L’alcol colpisce la capacità dei reni di mantenere il corretto equilibrio di acqua ed elettroliti nel corpo. Questo porta a una funzione compromessa dei reni e aumenta il rischio di sviluppare calcoli renali. La disidratazione cronica ti mette a maggior rischio per questi effetti avversi.

Tratta la disidratazione sostituendo i liquidi e gli elettroliti persi. Si può prendere una bevanda sportiva che ha elettroliti e una soluzione di carboidrati. Evita le bevande zuccherate.

In alcuni casi, la disidratazione richiederà una visita dal medico.

Ostruzione della giunzione ureteropelvica (UPJ)

Se hai un’ostruzione UPJ, puoi avere dolore ai reni dopo aver bevuto alcol. Questa condizione impedisce il corretto funzionamento dei reni e della vescica. Il dolore a volte si sente nel fianco, nella parte bassa della schiena o nell’addome. A volte si sposta all’inguine. Bere alcol può intensificare qualsiasi dolore.

A volte questa condizione migliora da sola. L’ostruzione UPJ può essere trattata con una procedura minimamente invasiva. Alcuni casi possono richiedere un intervento chirurgico.

Idronefrosi

L’idronefrosi è il risultato di uno o due reni gonfi a causa di un accumulo di urina. Un blocco o un’ostruzione impedisce all’urina di drenare correttamente dal rene alla vescica. Questo può causare il gonfiore o l’ingrossamento della pelvi renale. Si può provare dolore al fianco e dolore o difficoltà durante la minzione.

Avere calcoli renali aumenta il rischio di sviluppare idronefrosi.

È meglio trattare l’idronefrosi il più rapidamente possibile. Vedi il tuo medico per trattare i calcoli renali o un’infezione renale se sono la causa. Questo può richiedere antibiotici.

Gastrite

Bere troppo alcol può portare alla gastrite, che causa l’infiammazione o il gonfiore del rivestimento dello stomaco. Anche se questo non è direttamente collegato ai reni, il dolore può essere sentito nella parte superiore dell’addome e associato al dolore ai reni.

Trattare la gastrite evitando l’alcol, gli antidolorifici e le droghe ricreative. Si possono prendere antiacidi per alleviare i sintomi e il dolore. Il medico può prescrivere inibitori della pompa protonica o antagonisti H2 per ridurre la produzione di acido gastrico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.