Alex Round è uno stagista al primo anno di Mills & Reeve. Attualmente in una sede di Pianificazione, Alex descrive in dettaglio il suo lavoro quotidiano, le relazioni con i clienti e i colleghi e le sue sedi precedenti…

Qual è la prima cosa che fai quando entri in ufficio?

Accendo il mio computer, appendo il cappotto e preparo una grande tazza di caffè.

Puoi darci una breve descrizione di come trascorri la giornata media in questa sede?

Il lavoro nel team di pianificazione è abbastanza vario. Di solito cerco di portare a termine i compiti più urgenti legati al cliente prima di pranzo e se ho un pomeriggio più libero, mi occupo di compiti non legati al cliente. Per esempio, il team di pianificazione gestisce un blog di diritto a cui i tirocinanti sono regolarmente invitati a contribuire. Cerco sempre di fare l’amministrazione interna per prima cosa al mattino e negli ultimi 30 minuti della giornata. La realtà è che le cose arrivano in continuazione, quindi spesso rispondo solo alle cose come e quando arrivano. Mi piace lasciare l’ufficio a metà giornata per il pranzo, se posso, ma a volte mangio alla mia scrivania se ne ho bisogno.

In poche parole, potresti spiegare il tipo di lavoro che fai nel diritto di pianificazione?

Il team di pianificazione aiuta i clienti con una vasta gamma di questioni tra cui la gestione del rischio legale sulle applicazioni di pianificazione, la consulenza sugli accordi s106, la gestione degli appelli e le sfide legali e (sempre più) la consulenza sulle questioni relative al Community Infrastructure Levy (CIL).

Quanto corrispondi quotidianamente con i colleghi senior e con i clienti?

La corrispondenza con i clienti avviene quasi sempre via e-mail, ma io sono responsabile di una buona parte di essa e ho ottimi contatti con i colleghi più anziani. Tutti sono molto cordiali e disponibili e certamente mi sento a mio agio a contattare i colleghi più anziani se ho bisogno di una guida o di un consiglio su un lavoro. Recentemente ho partecipato a una consultazione con i principali consulenti legali con clienti e altri professionisti, che è stata una fantastica opportunità di apprendimento.

Che tipo di responsabilità hai come tirocinante in diritto della pianificazione? Stai affrontando un lavoro di progetto pratico o una ricerca più generale?

Molto del lavoro che il team di pianificazione fa e in cui sono coinvolto ruota intorno alla negoziazione di accordi s106 tra gli sviluppatori e le autorità locali di pianificazione. La stesura e la preparazione di questi accordi rappresenta gran parte del tempo che il team spende quotidianamente. Alcuni accordi s106 più grandi su cui stiamo lavorando sono lenti da portare a termine a causa del numero di parti interessate e il numero di patti di sviluppo che devono essere negoziati.

Tuttavia, il lavoro è molto vario, quindi ho molte opportunità di vedere compiti di ricerca interessanti. Recentemente ho passato molto tempo a lavorare su una grande proposta di sviluppo che include la costruzione di oltre 3000 case, oltre a unità commerciali e altre infrastrutture. Questo particolare progetto mi ha portato su una serie di strade interessanti – sia dal punto di vista legale che commerciale – e ha davvero migliorato la mia comprensione e il mio apprezzamento per quest’area del diritto e per il lavoro del team.

Supportiamo anche spesso il più ampio team Real Estate su questioni di pianificazione, quindi a volte vengono preparate note interne e ho partecipato a riunioni interne con i colleghi senior del Real Estate/Construction per fornire loro le risposte alle domande di pianificazione che hanno avuto in relazione alle questioni dei loro clienti.

Come si colloca questa sede rispetto ad altre che hai completato?

La mia sede precedente era nel team Family, quindi mi è piaciuto molto cambiare scenario. Molto del lavoro sulla famiglia in cui ero coinvolto era molto controverso e il lavoro poteva arrivare in qualsiasi momento, a volte con pressioni di tempo significative. C’è sicuramente più spazio per respirare nel team di pianificazione, il che è un bene perché alcune delle leggi di pianificazione richiedono un po’ di tempo per essere comprese!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.