Giovedì 17 marzo 2016 (HealthDay News) — La dialisi non migliora significativamente la sopravvivenza per i pazienti anziani con insufficienza renale, un nuovo studio indica.

I risultati suggeriscono che la cura conservativa può essere un’opzione ragionevole per alcuni pazienti con insufficienza renale oltre 80.

I ricercatori non dicono che il trattamento di dialisi non dovrebbe essere dato a chiunque abbia più di 80 anni o con gravi condizioni co-occorrenti. “Wouter Verberne del St. Antonius Hospital di Nieuwegein, Paesi Bassi.

I risultati sono stati pubblicati online il 17 marzo nel Clinical Journal of the American Society of Nephrology.

“Il nostro prossimo compito è prevedere chi beneficia e chi no”, ha detto Verberne in un comunicato stampa della rivista. “Fino a quando non siamo in grado di dare una migliore previsione dei risultati del trattamento di dialisi ad alta età, possiamo solo suggerire che la gestione conservativa è un’opzione che dovrebbe onestamente essere discusso quando si avvicina.”

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.