Background: Esistono informazioni limitate sull’uso delle corone in acciaio inossidabile (SSC) nei denti permanenti. L’obiettivo di questo studio retrospettivo di coorte era di presentare i risultati clinici a lungo termine delle SSC rispetto a quelli dei restauri in amalgama e resina composita e i risultati radiografici delle SSC in una popolazione con bisogni speciali.

Metodi: Questo studio ha incluso 271 pazienti con almeno 1 restauro SSC dalla Mount Sinai Hospital Dentistry Clinic for Persons with Special Needs di Toronto, Ontario, Canada. È stato documentato un totale di 2.621 restauri di denti permanenti posteriori: 766 SSC, 1.651 restauri in amalgama e 204 restauri in resina composita. L’analisi clinica comprendeva i dati demografici dei pazienti, i parametri di trattamento e le valutazioni dei risultati per ogni restauro registrato. L’analisi radiografica dei restauri SSC comprendeva 127 radiografie dell’ala del morso e 118 radiografie periapicali, la misurazione della perdita ossea interprossimale e la valutazione dello stato periapicale utilizzando la Periapical Index Scale.

Risultati: I tassi di sopravvivenza a 10 anni per i nuovi restauri SSC e in amalgama erano rispettivamente del 79,2% e del 63,5%. I 91 fallimenti SSC includevano 2 ricevimenti, 33 sostituzioni e 56 estrazioni. Le diagnosi primarie al momento del fallimento includevano malattia parodontale cronica (25) e SSC allentati o persi (24). Dei 528 restauri convenzionali falliti che sono stati sostituiti, il 60% è stato sostituito con SSC. La perdita media di osso alveolare dai siti mesiali e distali era di 1,36 millimetri e 1,40 mm, rispettivamente. Pertanto, il 93% dei siti registrati erano inferiori a 2 mm e classificati come sani. Tutte le radiografie periapicali pre-SCC e post-SSC avevano punteggi Periapical Index Scale sani (1 o 2) registrati su una durata media di 8,4 anni (1-29,1 anni).

Conclusioni: I CSS sono un’opzione di trattamento durevole per il restauro della dentizione permanente posteriore.

Implicazioni pratiche: I denti permanenti posteriori restaurati con corone in acciaio inossidabile possono durare per 10 anni e rappresentano una valida scelta di trattamento per i denti permanenti posteriori gravemente cariati o fratturati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.