Bere troppe bevande zuccherate significa che il corpo immagazzina energia in eccesso sotto forma di grasso, quindi, bere troppa soda può giocare un ruolo nello sviluppo di sovrappeso e obesità.

La ricerca ha dimostrato che essere sovrappeso o obesi è un fattore di rischio per il diabete di tipo 2 e altre condizioni.

Una revisione degli studi pertinenti, compilata nel 2015, ha confermato la relazione tra il diabete e le bevande dolcificate con zucchero, nonostante gli esatti meccanismi biologici rimangano poco chiari.

Uno studio, pubblicato da The American Journal of Clinical Nutrition nel 2010, ha esaminato le relazioni tra la dieta e la salute di 91.249 infermiere per 8 anni. Hanno trovato un legame tra una dieta con un alto indice glicemico (IG), o cibi e bevande di rapida digestione che causano un picco di zucchero nel sangue, e il diabete di tipo 2.

Il rischio di diabete era alto anche dopo aver preso in considerazione altri rischi noti e fattori alimentari coinvolti nel diabete. Infatti, il rischio di diabete associato a un’alta assunzione di energia era maggiore di quello del consumo di grassi malsani.

Gli autori hanno spiegato il seguente processo attraverso il quale l’alta assunzione di zucchero potrebbe portare al diabete:

  1. Concentrazioni più elevate di glucosio nel sangue da un alto carico di carboidrati a rapida digestione significano una maggiore richiesta di insulina.
  2. La maggiore richiesta di insulina nel lungo periodo logora il pancreas. Questo può portare all’intolleranza al glucosio da parte delle cellule.
  3. Le diete ad alto IG possono, quindi, aumentare direttamente la resistenza all’insulina.

Poiché la soda ha un IG estremamente alto, può anche contribuire a questo processo.

La revisione supporta anche il suggerimento che l’assunzione di zucchero elevato aggiunge all’obesità aumentando l’energia totale consumata.

In altre parole, poiché le bevande zuccherate si aggiungono all’assunzione giornaliera complessiva di calorie, l’aumento di calorie porta probabilmente a un aumento di peso.

Il documento ha anche indagato l’idea di bevande zuccherate più direttamente causando il diabete di tipo 2. Hanno concluso che la ricerca in questo settore non era ancora stato in grado di escludere altri fattori, come l’obesità, e che ulteriori ricerche sono necessarie.

Uno studio caso-coorte dal 2013 indagando la relazione tra bevande zuccherate e diabete ha confrontato i dati sulle abitudini di consumo di soda di 11.684 persone con diabete di tipo 2 a quelli di 15.374 persone che non avevano il diabete.

Il team ha scoperto che le persone che consumavano una o più bevande zuccherate ogni giorno avevano un rischio maggiore per il diabete rispetto a coloro che bevevano meno di una al mese. Anche quando l’assunzione di energia e l’indice di massa corporea (BMI) sono stati presi in considerazione, i bevitori di soda avevano ancora un rischio maggiore per il diabete di tipo 2.

Gli autori del rapporto hanno ipotizzato come le bevande zuccherate potrebbero potenzialmente causare il diabete di tipo 2, ma, come altri ricercatori, non potevano offrire conclusioni definitive. Il loro studio non poteva dimostrare un legame causale diretto tra soda e rischio di diabete, solo una correlazione tra i due.

Gli autori, tuttavia, suggeriscono che il collegamento potrebbe essere dovuto a “un effetto sull’aumento di peso,” così come gli “effetti glicemici” di bevande zuccherate “inducendo rapidi picchi di glucosio e insulina e causando resistenza all’insulina.”

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.